Informazioni su Colite

Il freddo causa diarrea

Il freddo causa diarrea

La diarrea è un disturbo molto frequente, è caratterizzato dal bisogno di evacuare spesso, anche molte volte nell’arco di un’ora. La tipologia di escrementi fecali che fuoriescono dal retto possono essere di varie tipologie, a seconda della circostanza.
E’ per questa ragione che le feci si distinguono tra liquide o semiliquide e possono essere accompagnate da dolori e da crampi addominali.

Si tratta di un problema intestinale molto debilitante, in quanto chi è colpito da episodi diarreici spesso non riesce ad andare a lavoro, a mantenere la concentrazione e il senso di malessere generalizzato impedisce molte azioni quotidiane. Le cause che possono portare a questo disturbo sono numerose, ciò che però molti non sanno è che il freddo causa la diarrea.
Pare infatti che colpo di freddo sia tra i fattori più importanti che provocherebbero la dissenteria.

Perché il freddo induce la diarrea?

La digestione è un processo complesso, anche se il nostro organismo lo svolge quotidianamente e a noi sembra tutto automatico e molto semplice da attuare. In linea di massima, una spiegazione che spieghi il nesso tra temperature più rigide e metabolismo esiste. Bisogna pensare che durante la fase digestiva l’afflusso del sangue nella zona addominale aumenta, per permettere all’apparato digestivo di lavorare di più rispetto al normale, Tale afflusso sanguigno nell’area intestinale rende la zona della pancia più sensibile agli sbalzi di temperatura ambientali.
Per quello, quando arriva il freddo si segnalano più casi di colite.

Quando abbiamo freddo potremmo accusare la diarrea perché questo tipo di eventi atmosferici, legati alla forza del vento e alle correnti, procura un’irritazione alla mucosa interna delle pareti di stomaco e intestino. Di conseguenza vi può essere un improvviso aumento della mobilità intestinale, sottolineata da episodi diarroici, crampi e in alcuni casi anche nausea. Questo disturbo provoca anche un cattivo assorbimento dei nutrienti degli alimenti, ecco perché, se si ha spesso la diarrea è bene recarsi da un medico per capirne le cause e quindi porvi rimedio.

Cosa fare se il freddo ci fa andare tante volte in bagno?

La prima cosa da fare sarebbe prevenire il disturbo, cioè avere cura di masticare bene il cibo, infatti, la prima fase della digestione avviene proprio quando sminuzziamo il bolo nella bocca.
In secondo luogo, specialmente nei periodi in cui vi sono degli sbalzi di temperatura, come in autunno o durante l’altra “mezza stagione” che prevede l’estate, è meglio non scoprirsi anche ci si sente accaldati durante il pasto.

La sensazione di essere surriscaldati è frequente quando se vi è del piccante nei pasti oppure si accompagna il pasto con il vino, o ancora ci si trova in luoghi affollati.  Se ci si accorge di aver preso freddo, ad esempio perché dopo aver cenato al ristorante si è rimasti fuori a lungo e c’era aria fresca, come può capitare nelle sere di fine Settembre, una volta tornati a casa si può prendere una bevanda calda, non bollente, come una camomilla o una tisana per aiutare lo stomaco a mantenere un livello termico invidiabile.

Cosa fare se il freddo causa diarrea

tisana e maglione

Se nonostante gli accorgimenti, o nel caso in cui tutti questi accorgimenti non siano stati presi, si manifesta la diarrea causata dal freddo, l’unico consiglio è quello di restare a casa aspettando che passi. Solitamente i sintomi non durano più di 2/3 giorni. In questo caso il primo giorno è preferibile bere dei liquidi come acqua e tè con limone, in questo modo si evita la disidratazione dovuta alla perdita di liquidi che sussegue le scariche diarroiche.

Bisognerà agire per gradi e pian piano si dovrà ripristinare un’alimentazione adeguata.
I primi giorni della nostra dieta post colpo di gelo, mangeremo riso, patate, carote lessati e in seguito carne e pesce magri, fino ad arrivare alla normale alimentazione quotidiana. Se il freddo causa la diarrea, dopo aver superato la fase critica, è consigliato anche riequilibrare la flora batterica intestinale. Per fare questo si possono assumere cibi probiotici, come gli yogurt, che possono aiutare moltissimo il corpo a recuperare una flora batterica in salute.

Ad ogni modo, quando l’autunno è alle porte o l’estate non è ancora definitivamente arrivata con tutto il suo calore, non aprite troppe finestre e continuate a vestirvi a cipolla.
Meglio indossare un maglione in più che avere la cacca sciolta per 2 settimale.

Posted in: Dissenteria

Leave a Comment (0) ↓

Leave a Comment