Informazioni su Colite

Un cenone anti gastrite nervosa e bruciore di stomaco finalmente

Un cenone anti gastrite nervosa e bruciore di stomaco finalmente
dieta-gatrite-nervosa

Donna sofferente causa gastrite nervosa

Chi sta bene a capodanno sta bene tutto l’anno e se questo è vero, allora occhio ai consigli per un cenone anti gastrite nervosa con un goccino di spumante, ma senza bruciore di stomaco alcuno. Consigli e indicazioni che potranno naturalmente essere seguite anche tutti gli altri giorni dell’anno, per prolungare i festeggiamenti con intestino e colon in saluta.
Come il suo stesso nome lascia ben immaginare, la gastrite nervosa, colpisce soggetti particolarmente esposti a pressione o stress, tra i primi sintomi di questo male. Non è un caso se spesso viene definita “gastrite da stress” e molti dottori scelgono come curare la gastrite focalizzando i propri sforzi nella ricerca di cause della gastrite nervosa per lo più legate alla sfera emozionale, origine della produzione di succhi nell’intestino. Infatti a differenza degli altri tipi di gastriti, le cause ad essa associata non hanno natura fisica, ma sono solitamente cause psicologiche. Il più delle volte quindi curare la gastrite nervosa coinciderà con il superamento definitivo dei fattori e delle cause che determinano questi problemi psicologici connessi con l’ansia. I rimedi per questo disturbo intestinale vanno ricercati innanzitutto in una dieta equilibrata. Pertanto, anche non volendo rinunciare al classico cenone di capodanno in compagnia dei propri cari, presenteremo alcuni suggerimenti per non peggiorare la propria condizione di salute e accompagnarci durante la nottata con bruciore di stomaco reflussi vari e quindi senza creare, a nostra insaputa, le premesse per un possibile degenerare in colite nervosa, disturbo spesso collegato con una gastrite nervosa acuta che non abbiamo voluto curare prontamente.

Che cosa è la dispepsia?

Il termine dispepsia ingloba un po’ tutte le problematiche che interessano la secrezione, i processi gastrointestinali o la sensibilità gastrica che disturbano e rendono irregolare la digestione, motivando l’individuo colpito a cercare rimedi. In linea di massima si parla di dispepsia quando l’individuo non segue un’alimentazione sana e per questo il suo stomaco è spesso protagonista inconsapevole di un’esagerata produzione di succhi che generano a loro volta reflusso acido e bruciore nella pancia.
Curare la gastrite da stress è possibile, anche perchè è spesso collegata appunto con traumi fisici e cause psicologiche, legate ad una vita caratterizzata da ansia e nervosismo. Altre volte, ma parliamo ovviamente di casi più rari, la dispepsia è collegata ad un processo tumorale in corso ed in questi casi trovare una cura per la gastrite, attraverso il “mangiare sano” e “vivere con equilibrio”, aiuterà l’organismo a migliorare i dolori e potrebbe aiutare il soggetto a guarire. Per la maggior parte dei casi però le cause sono strettamente connesse con disfunzioni gastriche e dell’intestino. La dispepsia causa forti dolori di pancia, associati all’introduzione nell’organismo sia di alimenti solidi che liquidi. Ma non bisogna soffrire per sempre: la gastrite di origine nervosa ha soluzioni per precise.

Sintomi gastrite nervosa

I soggetti affetti da questo disturbo avvertono generalmente un intenso stato di infiammazione intestinale, associato con reflusso acido, flautolenza, sensazione di sazietà, forte pressione addominale. Tra i sintomi associati a questo male è impossibile non citare vomito e una condizione di nausea molto intensa e spiacevole. La produzione di succhi aumenta a tal punto da rendere molto spiacevole anche solo deglutire e crea nel soggetto uno stato di ansia da cibo, che non fa altro che aumentare lo stress a livello di organismo e quindi peggiorare lo stato nervoso delle pareti gastriche, così strettamente interconnesso con ansia e cause psicologiche. I sintomi della gastrite sono abbastanza facili da determinare e se avvertiti in tempo si possono arginare facilmente. Continuate la lettura dell’articolo per comprendere come si affronta, quali sono i rimedi e come smorzare i segnali più dolorosi proprio sul nascere. Curare l’ansia attraverso una dieta precisa e inibire la produzione di reflussi sono le armi vincenti per chiunque soffra di bruciore di stomaco di una certa entità.

 

Gastrite:dieta consigliata

  • Pane: qui bisogna fare molta attenzione. Un occhio di riguardo all’etichetta consentirà di evitare una tra le cause più influenti della gastrite nervosa: i cereali. Sarà importantissimo scegliere per la propria dieta sempre panini e derivati del pane di tipo integrale, in base alla considerazione generale che tutti gli alimenti ricchi di fibra diventano troppo difficili da digerire per i soggetti “sensibili”, tipo coloro che cercano la guarigione.
    Pesce: e su questo ci siamo. Non può essere cenone di capodanno senza pesce e allora gustatevelo senza problemi. Il consumo di pesce non peggiora lo stato della vostra gastrite nervosa, soprattutto se si tratta di pesce magro, come merluzzo, razza, branzino o orata. Piuttosto evitate di condirlo con maionese o altre salsine più pesanti e se potete, cucinatelo sempre al forno, evitando condimenti che potrebbero irritare l’intestino e aumentare l’infiammazione intestinale. Il colon irritabile è sempre in agguato, festeggiamo, ma con buon senso. Piccoli suggerimenti ed un po’ di attenzione in più, non possono che rendere più felice la pancia.
  • Frutta: ritenuta da molti forse il miglior alimento alleato della nostra cura anti nervosismo. Rimedi naturali, soprattutto se si parla di mela, simbolo per antonomasia della soluzione per la cura di problemi intestinali. Ma non disdegnate nemmeno pere, banane, melograni, fichi e meloni. La frutta fa bene alla salute alimentare e il vostro organismo lo sa bene.
  • Latticini: il latte di origine vegetale contiene moltissimi elementi nutritivi e quindi risulta più facile da digerire. Quando si dovrà scegliere però un formaggio che non rappresenti un ostacolo per la cura dei reglussi gastroesofagei allora bisognerà preferire sempre quello fresco, rispetto ai “cugini” stagionati, di certo non consigliati all’interno di questa dieta curativa. Anche gli yogurt sono dei rimedi genuini, ma sarà meglio sceglierli magri o comunque con un ridottissimo contenuto di grassi.
  • Verdure: nonostante molti ne siano fermamente convinti, non esistono verdure che possono peggiorare lo strato di stress nel nostro corpo. Anzi numerosi studi dimostrano che le verdure rappresentino un ottima cura per i problemi di stomaco. L’unica raccomandazione che va fatta è quella di preferire una cottura al vapore, evitando quindi vegetali troppo cotti o al contrario, troppo poco cotti. Un po’ di sale e qualche goccia di ottimo olio extravergine d’oliva saranno un’ottima cura per la gastrite nervosa e la giusta ricompensa per festeggiare un capodanno in serenità.

Per ora è tutto, non resta che augurarvi un buon appetito, sperando in un anno ricco di novità, a cominciare dalla soluzione definitiva ai vostri problemi di gastrite nervosa che tanto condizionano il vostro stato d’animo e la vostra serenità.
Ultimissimo consiglio per la gastrite nervosa: sorridete, in più che potete. Il vostro corpo lo sa quando non siete felici e somatizza molto più di quanto voi possiate credere. La gastrite si cura soprattutto con la serenità: allontanando l’ansia dai vostri pensieri e quindi lo stress dal vostro intestino.

 

Posted in: Gastrite

Leave a Comment (1) ↓

0 Comments

Leave a Comment