diverticolite-cura
La diverticolite è un disturbo molto doloroso e problematico che colpisce la regione addominale sinistra del soggetto. Le cause della diverticolite dipendono dallo stato dei diverticoli, ovvero le cavità delle pareti intestinali, che si gonfiano, sino a generare anche l’irritazione del colon.
Nonostante rappresenti uno dei disturbi intestinali più fastidiosi, specie nella forma di diverticolite acuta, una specifica cura per i diverticoli, associata ad una dieta per la diverticolite, può apportare sollievo estremo all’individuo.
La terapia per i diverticoli può iniziare attraverso la somministrazione di antibiotici che contrastino i batteri che hanno causato questa infezione intestinale e la conseguente irritazione del colon. I sintomi dei diverticoli del colon infatti si combattono efficacemente con il riposo e attraverso una dieta liquida e la giusta dose di antibiotici. Nella cura per i diverticoli gli analgesici non vanno mai assunti con leggerezza, ma sempre sotto stretto consiglio del proprio medico. Questi infatti potrebbero peggiorare il grado di costipazione nell’individuo e quindi rappresentare più che un aiuto, un vero e proprio ostacolo per la cura per diverticoli. E’ fondamentale intervenire in tempo e arginare sin da principio i sintomi in caso di diverticoli infiammati, in modo da scongiurare problematiche ben peggiori. Nei casi più estremi di diverticolite acuta infatti potrà essere necessario persino l’intervento chirurgico. Per risolvere i problemi dei diverticoli del colon generalmente l’ intervento che si esegue è la resezione primaria intestinale. Questo si basa sull’asportazione della zona malata dell’intestino e quindi la sutura delle restanti parti sane. Questo intervento prevede un ampio taglio addominale molto vistoso e non rappresenta proprio una passeggiata, dal punto di vista medico. Per questa ragione una terapia per la diverticolite che contrasti si da subito il processo di infestione dell’intestino e quindi del colon è fondamentale per garantire meno traumi all’organismo.
Per raggiungere questo risultato e quindi curare i diverticoli è importantissimo seguire una specifica dieta per la diverticolite acuta. Seguendo alcune indicazioni si potrebbero evitare guai ben peggiori, quindi prendete appunti e seguire il resto dell’articolo con molta attenzione.
La prima cosa che un medico consiglia quando si manifestano i primi sintomi di un problema ai diverticoli addominali è di intraprendere una dieta leggera, composta quasi interamente da liquidi. I cibi per combattere la diverticolite quindi sono: fesa, brodo, succhi senza polpa, tè e tisane. Altra importante caratteristica della dieta per diverticolite è la quasi completa assenza di fibre. Per sopperire a questa mancanza si consiglia di mangiare: biscotti di riso, riso in bianco, ciambette e muffin, ma anche i rice krispies e i Kellocs Special K. Nella dieta per i diverticoli invece va evitata invece la frutta, soprattutto l’uva, ma anche: angurie, banane, datteri e succhi di frutta in generale, soprattutto quello di prugna e ai frutti di bosco. Anche le patate, i cavoli, la lattuga, la zucca, i funghi, i broccoli,  e i minestroni vanno assolutamente tolti dalla propria dieta alimentare, onde evitare di peggiorare la propria diverticolite. In quei pochi casi in cui vi troverete a mangiare verdure assicuratevi sempre che siano ben cucinate, ricordatevi, ne va della salute del vostro colon!
La giusta cura per diverticoli inizia pertanto dall’escludere definitivamente dalla propria dieta  tutti i cibi fritti, le noci e le lenticchie. Questo è categorico.
Visto il nutrito elenco di queste “mancanze” quindi, per compensare la mancanza di alcuni elementi nutritivi sarà necessario integrare la propria dieta con multivitamine. A questa ragione è sempre consigliabile agire sotto stretto consiglio di uno specialista nello studio della colite.
Una volta che i sintomi della diverticolite cominciano a diminuire è auspicabile ricominciare gradualmente a reintegrare le fibre nella propria alimentazione e destare sempre molta attenzione affinchè i cibi siano i più puliti possibile. Non dimenticarti mai che la diverticolite è pur sempre un’infezione intestinale.