Il gonfiore addominale è un problema antipatico che può colpire chiunque e ad ogni età.

In ogni farmacia ed erboristeria è presente un gran numero di integratori che promettono di contrastare efficacemente i sintomi di una pancia gonfia, ma non è mai semplice scegliere quelli che facciano al caso nostro. Questo articolo servirà per decidere quali integratori naturali siano più validi e di quali invece potremmo benissimo fare a meno, visto che si tradurrebbero esclusivamente in una spesa inutile.

 

pancia gonfia rimedi naturali
Si tratta di un argomento particolarmente caro alle donne, visto la loro “passione” verso gli integratori per la pancia piatta e l’interesse particolare per una linea perfetta.

Ad ogni modo si tratta di un inestetismo e come tale, soprattutto in una società come la nostra, interessa sia gli uomini quanto le donne.

Non solo estetica

Il gonfiore dell’addome è legato principalmente ad un accumulo di gas nello stomaco e nell’intestino. La prima cosa da fare, prima di intraprendere una qualunque cura, è comprendere se la causa di questo rigonfiamento non sia collegato alla presenza di una specifica malattia e necessiti per questa ragione delle attenzioni “speciali”, slegate da un approccio risolutivo rivolto alla cura del gonfiore addominale più generico.

Le cause principali che possono compromettere il volume “regolare” del nostro addome sono:

  • eccessiva assunzione di bevande gassate
  • intolleranza a certi cibi
  • dieta scorretta e non equilibrata
  • masticazione assente o poco attenta
  • abitudine di mordere chewing gum
  • fumare troppe sigarette
  • vivere situazioni in grado di generare ansia o stress

In tutti questi casi elencati non occorrerà ricorrere a farmaci, ma si potrà recuperare una pancia normale scegliendo i giusti rimedi naturali contro la pancia gonfia.

Enzimi digestivi

Si tratta di molecole di natura proteica che possono aiutare l’apparato digestivo nell’azione di scomposizione degli alimenti, durante la fase digestiva. Questi enzimi rendono più assimilabili i cibi introdotti nell’organismo, riducendo notevolmente gli sforzi protratti dall’intestino. Gli enzimi digestivi si trovano sparsi lungo l’intero tratto dell’intestino e si classificano in maniera differente, in funzione della tipologia di molecola che devono scindere.

I ruoli di questi enzimi della digestione sono molto vari e spaziano dalla sintesi dei carboidrati, a quella dei cibi contenenti grassi saturi o delle proteine.

Cosa impedisce una corretta digestione?

La quantità degli enzimi digestivi influisce sulla qualità dalla digestione. Ogni qual volta risultano numericamente meno presenti nell’intestino si assisterà ad un processo digestivo più impegnativo. Quando l’organismo si trova ad affrontare una condizione di questo tipo è facile che si verifichi un deposito di tossine, che può nel tempo manifestarsi come un rigonfiamento addominale.

Fermenti probiotici

Per rimediare ad un accumulo di tossine è importante migliorare la qualità della flora batterica intestinale. Raggiungere questo traguardo significa aver imparato e compreso il giusto strumento per arginare il gonfiore all’addome.

Gran parte dei cibi presenti nei supermercati, con particolare riferimento a quelli confezionati, sono caratterizzati da elementi chimici dannosi quali:

  • solfiti
  • additivi
  • conservanti

Questo tipo di sostanze può alterare la flora microbica intestinale e quindi procurare una pancia gonfia nel soggetto che ingenuamente pensa che si tratti di cibi utili alla salute, ma che invece accumulerà sempre più batteri pericolosi all’interno del proprio corpo.

Il risultato più evidente di questa cattiva condotta alimentare è l’accumulo di gas nella pancia che inficerà inevitabilmente sulla qualità del nostro miglior profilo.

E’ per questo che dovremmo assumere fermenti lattici vivi ed essere più scrupolosi nella scelta del menù quotidiano, perchè solo in questo modo riusciremmo ad avere un microbiota intestinale bilanciato che contribuisca a ottimizzare i processi digestivi.

Semi di finocchio

Il loro potere digestivo è comprovato, perchè alla stregua di quello del carbone vegetare riesce a combattere l’accumulo di gas lungo il tratto intestinale e la fermentazione dei cibi. L’uso continuativo del finocchio contribuisce a purificare il corpo e limitare fenomeni di meteorismo, ovvero problemi di cui soffrono molto spesso gli anziani.

Ficus carica

Immaginate di aprire il frutto del fico.. la sua forma e anatomia ricordano l’interno del nostro stomaco, come se la natura avesse lasciato il segno per farci associare questa pianta alle patologie del nostro organo digerente. Questo rimedio gemmoterapico diminuendo la produzione di gastrina, l’ormone presente nella mucosa gastrica, responsabile della secrezione dell’acido cloridrico, è un efficace antinfiammatorio e antispasmodico per lo stomaco, ed è l’ideale per combattere la gastrite, la colite e il gonfiore.

Gli integratori naturali

La principale differenza tra gli integratori contro il “pancione da birra”, come spesso viene superficialmente definito questo tipo di problemi, è che mentre quelli a base di enzimi digestivi e fermenti lattici sono utilizzati per risolvere gravi e durevoli problemi di gonfiore, quelli a base di carbone e finocchio sono più indicati per coloro che soffrono solo saltuariamente di questo disturbo.

La scelta dei migliori integratori naturali

Profile Enzimi Fitoplus. Si tratta di un prodotto ottimo, grazie alla presenza di 16 enzimi digestivi, tra cui si cita: amilasi, proteasi e lipasi, validissimi nella sintesi di cibi con carboidrati, ma anche composti da proteine e grassi. Altro punto a favore di questo integratore è la quantità di fermenti lattici vivi presenti in ogni capsula, ovvero ben 2 milioni di bacillus coagulans, davvero eccezionali per contrastare l’acidità nello stomaco.

Ulteriore ingrediente di pregio, presente nelle pasticche di Profile Enzimi Fitoplus è la curcuma, lo zenzero, entrambi ideali per velocizzare la digestione, non a caso etichettati come “brucia grassi” perchè agiscono sulla motilità.

Il quantitativo di capsule presenti nella confezione è sufficiente per circa una settimana, visto che si consiglia di assumere 2 pasticche al giorno e viene venduto al pubblico ad un prezzo inferiore ai 15 euro.

Meteorismo persistente

In naturopatia, in qcasi simili, si protendere verso integratori con quantità minime di carbone, ma concentrazioni di altre preziose sostanze come il finocchio, estratto di semi di pompelmo, tiglio e menta.
Uno dei prodotti più completi, in grado di risolvere gran parte delle manifestazioni di meteorismo, è Gax Rapid della GSE.

Saà sufficiente una capsula dopo i pasti principali per attenuare i gonfiori in maniera significativa.

Non serve la fretta, ma un po’ di corsa

Proprio così. Un valido aiuto naturale e gratuito ce lo possiamo dare noi, abituandoci a fare una breve corsetta prima dei pasti, in modo tale da educare il nostro intestino a muoversi e mantenersi “allenato”. Fare jogging e più in generale praticare sport rilassa i tessuti e mantiene desti i principali centri nervosi dell’organismo producendo benefici generalizzati su tutte le funzionalità.